RIDE CONCEPTS POWERLINE: UNA SCARPA IN GRADO DI “SCALZARE” FIVE TEN? FORSE SI

Personalmente, sono ossessionato da tutto ciò che riguarda gli appoggi di una bicicletta; pedali, manubri, manopole, gomme e ovviamente scarpe.

In merito a quest’ultime, da anni sono alla ricerca di un paio di scarpe alternative alla 5.10 che, seppur ottime, sono da anni sempre le stesse…in particolare il modello impact, quello che uso.

Ricerca indirizzata, come avrete già intuito, ad una valida scarpa per i flat.

Negli anni ho provato Shimano (da dimenticare), Afton (il modello kegan ottimo grip ma rapida usura) e da un paio di anni uso Ride Concepts, sempre in alternanza alle 5.10 impact.

In particolare, circa due anni fa ho acquistato il mio primo modello di Ride Concepts, le Livewire, utilizzandole principalmente per la bmx (race).

Il modello oggetto del test di oggi  è invece il Powerline, scarpa dedicata ad un utilizzo gravity oriented come dh o enduro.

Come vanno?…se vi interessa leggete il seguito.

DESCRIZIONE

Le RC Powerline, si presentano come un concentrato di funzionalità e tecnologia.

Partendo dalla suola, cui richiedo tanto grip, essa è stata sviluppata con la collaborazione di Rubber Kinetics. Lo sviluppo ha riguardato sia lo studio della tassellatura (esagonale), sia la tipologia della mescola che, nel caso della scarpa in oggetto è una DST 4.0., ovvero la più morbida e grippante.

Va detto che altri modelli sono provvisti di mescole different ed hanno caratteristiche differenti, calibrate sugli usi, come la DST 6.0 (compromesso tra grip e durata) e DST 8.0 (dedicata alle versioni clip).

Altra caratteristica  tecnologica/funzionale è la presenza del noto D30, ovvero il sistema di assorbimento degli impatti, posizionato nella soletta (rimovibile e lavabile) sulla parte anteriore del metatarso e sul tallone e nel modello in questione, nella parte della scarpa a contatto con la caviglia (il collare) che per l’appunto è asimmetrico e più alto nella parte interna a contatto con la pedivella.

Completa questa breve descrizione l’utilizzo di un materiale della tomaia impermeabile e molto facile da pulire, nonché, un comodo ferma lacci sulla linguetta della scarpa.

Per tutte le altre caratteristiche tecniche vi invito a consultare la pagina RIDECONCEPTS

COME VANNO

Per arrivare a capire la mia scelta ed il relativo giudizio considerate i miei punti di partenza, ovvero, cosa andavo cercando:

  • una scarpa con grip uguale o superiore a quello delle 5.10 impact;
  • una scarpa più leggera delle predette;
  • una scarpa meno ingombrante e più comoda;
  • una scarpa protettiva e facile da pulire;
  • una scarpa con una concezione nuova, rispetto al classico consolidato.

Sono soddisfatto dell’acquisto?

Si. In primis, la suola di queste scarpe non ha nulla di meno delle blasonate concorrenti e…ovviamente…mi riferisco al grip. Trovo che essa sia meglio “tagliata”, meno ingombrante, meno alta e dia un maggiore feeling con il pedale (cosa non da poco a PARITA’ DI GRIP).

Le scarpe sono effettivamente più leggere, meno ingombranti ed hanno una vestibilità migliore. Se hai un 43, compra un 43!!!!

L’impermeabilità è reale, ciò grazie anche ad una ulteriore “calzetta” interna (avete presente le Jordan retro 6???) che avvolge il piede impedendo la penetrazione di grosse quantità di acqua.

La soletta interna è otttimamente progettata e con la suola ed intersuola crea una comodità, a mio parere, difficilmente eguagliabile in altre scarpe provate (e non mi riferisco solo ai marchi riportati in premessa).

Infine, l’utilizzo della tecnologia D3O, rende di certo il riding più sicuro.

Quindi, questa scarpa è degna sostituta delle mie impact? Se il grip provato in condizioni di asciutto e umido sarà lo stesso in condizioni di bagnato; se tra un anno la suola sarà ancora così “appiccicosa”; se tra un anno la scarpa sarà ancora intera nonostante urti, rami, sassi ecc. ecc….se in buona sostanza manterrà le sue caratteristiche nel lungo tempo, CREDO PROPRIO DI SI!!!!

Di certo, finalmente si è al cospetto di un prodotto ad alto contenuto innovativo, cosa non scontata in ambito di scarpe dedicate ai flat.

Quindi, se siete stufi di ricadere sul solito marchio (ottimo e rodato) e avete voglia di cambiare…RC è un acquisto che vi consiglio.

P.S: se fate BMX O DIRT, vi consiglio l’acquisto del modello Livewire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: